Una nuova tecnologia applicata a una rete per il monitoraggio ambientale

LepidaSpA, in collaborazione con  Patavina Technologies s.r.l., ha condotto con successo un’analisi di fattibilità per la realizzazione di una rete di sensori per verificare la possibilità di monitorare i consumi energetici all’interno degli edifici, con la finalità di supportare azioni verso il risparmio energetico.
Questi sensori (a basso consumo e facilmente ricollocabili) sono dotati di software embedded e saranno gestiti dalla piattaforma di telecomunicazioni di Patavina Technologies s.r.l, che si collega alla piattaforma Sensornet, prodotta dalla Divisione R&S di LepidaSpA.

 

Sono stati dispiegati all’interno degli uffici dell’azienda 30 sensori per misurare temperatura ambientale, umidità e luminosità.  I sensori e la loro piattaforma di gestione sono un prodotto sviluppato da Patavina Technologies s.r.l., utilizzando una tecnologia radio innovativa, denominata Lo-Ra™ che usa i microchip di Semtech; questa tecnologia può essere utilizzata efficacemente ed efficientemente, anche dal punto di vista della durata delle batterie, in ambienti indoor (usualmente tra i più ostili per le tecnologie radio) con una architettura di rete molto snella: una sola cella può gestire fino a 50.000 nodi e risulta quindi molto adatta ad applicazioni in ambito Internet delle cose.

 

E’ la prima volta che questa tecnologia viene usata in questo campo in Italia. LepidaSpA vuole utilizzare la capacità del sistema di trasmettere dati puntuali in funzione di una pianificazione efficiente delle risorse energetiche. Nei prossimi mesi saranno dispiegati un’altra decina di sensori in edifici vicini, per verificare la possibilità di raccogliere dati in modalità diffusa.